Interviste, Rassegna Stampa

Barbara su Gay.it

mrrogerdj
Mrrogerdj via Instagram

Come sempre gentile e divertente, Barbara ha rilasciato un’intervista telefonica al più seguito sito italiano dedicato al mondo Lgbt, Gay.it. Tra una battuta e un’altra, ha trovato il modo di parlare seriamente del Disegno di Legge Cirinnà e della Stepchild adoption, due delle misure che il Governo Italiano sta valutando per aprire finalmente le porte alle unioni civili vere e proprie, così come avviene nel resto del mondo.

Ecco di seguito qualche estratto dell’intervista, molto acuta e divertente, di Alessio Poeta.

Se dovesse fare un bilancio della sua vita, si sente più amata o più odiata?
In tutta sincerità, non mi sono mai posta il problema. Immagino di essere molto amata visto che sono quarant’anni che faccio questo mestiere. Il pubblico che mi segue da casa è sempre tanto; inoltre lo percepisco quotidianamente dal calore delle persone che mi fermano per strada. E’ pur vero che non si può piacere a tutti, e ci sarà sicuramente qualcuno a cui piaccio di meno, ed è giusto che sia così.

Cos’è che l’ha spinta a schierarsi sempre dalla parte del mondo lgbt?
Sono almeno nove anni, che tutti i giorni, in video e non, mi batto in prima persona per i diritti civili. E mi creda che nove anni fa, tutto ciò era piuttosto anacronistico. Oggi fa comodo un po’ a tutti battersi per i diritti civili ma io, a differenza loro, ci credo davvero e ci metto la faccia. Ho anche creato un “timbro” che appare in sovrimpressione quando tratto questi temi con la scritta “Stop omofobia”. La mia battaglia per i diritti viaggia di pari passo con quella contro la violenza sulle donne.

Il suo ultimo libro s’intitola: Se lo desideri accade. E se non accade?
E se non accade, insisti.

Qui l’intervista completa

Annunci

1 thought on “Barbara su Gay.it”

  1. da antonella, a me piace barbara in quanto e una persona molto garantista speciale nel sapere comunicare con la gente in modo semplice toccando argomenti con cuore tanta naturalezza nel giusto e combattiva con diplomazia nei confronti di coloro che offendono con dialettica poco pulita le persone piu deboli discriminati nella loro natura e nell’indifferenza di persone che vivono una esistenza poco felice, io sono una figlia adottiva ma nonostante l’indifferenza degli altri io ci sono nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...